Orridi di Uriezzo - da Baceno

Valle Antigorio - Val d'Ossola               fotogallery clicca qui

La visita agli Orridi di Uriezzo è una tranquilla e piacevole passeggiata adatta anche alle famiglie, che permette di ammirare uno dei numerosi segni lasciati dal trascorrere del tempo durante l'ultima glaciazione, circa 14.000 anni or sono.
In verità la definizione di orrido non pare certo la più appropriata per questo spettacolo della natura... il risultato di un lunghissimo lavoro di erosione del ghiacciaio che un tempo ricopriva queste zone.

Sono possibili diverse combinazioni di percorso per visitare la zona, si può partire anche da Verampio o da Premia, in questa occasione si è partiti da Baceno, il punto di partenza e ritorno forse più comodo... Nei finesettimana, se si vuole evitare un possibile "affollamento" è consigliabile iniziare il giro relativamente presto...
A Baceno si parte dalla bella Chiesa di San Gaudenzio, alla domenica mattina la Chiesa è aperta, e vale la pena di visitarla prima dell'inizio della messa; dal piazzale, bella vista sul lontano e imponente Monte Cervandone.
Si segue il sentiero segnalato in direzione di Verampio e poi le indicazioni per la zona delle Marmitte dei Giganti in località Maiesso; ritornati sui propri passi si entra nell'Orrido sud, il più interessante, lungo circa 200 metri e profondo fino a 30 metri.

Usciti dall'Orrido sud ci si dirige tra i prati verso l'Oratorio di Santa Lucia, una piccola Chiesetta costruita tra il 1663 e il 1764 quale "ringraziamento" dalla piccola comunità di Uriezzo (15 famiglie, all'epoca), per essere sopravvissuti all'epidemia di peste che colpì l'Ossola nel 1513.
Dall'Oratorio ci si dirige poi verso l'Orrido di nord-est, usciti dal quale, dopo una visita alle case di Uriezzo, si può ritornare a Baceno.

 

Albergo Monte Giove snc. Residence - Bar / Fraz. Valdo 1 / 28863 Formazza / Verbania / Tel./ Fax (+39)0324.63034
Codice Fiscale e Partita IVA 00855190039 / E-Mail :albergo.monte.giove@tiscali.it
powered by brain-tec